giovedì 23 maggio 2013

Work from Home Scam

Fonte: http://blogs.quickheal.com/wp/work-from-home-scam/

Ancora un altro tipo di truffa sui social media è entrato nel radar dei funzionari della sicurezza, ovvero il " Work from Home Scam".

Work from Home Scam sono per lo più dirette a persone che sono disoccupate e stanno cercando un lavoro che può essere effettuato anche nella comodità della casa. Tali lavori promettono uno stipendio attraente e una migliore vita di lavoro. Con Internet si può raggiungere ogni angolo del mondo, i truffatori non devono sudare per attirare la gente in queste frodi.

Come funziona un Work from Home Scam?

I principali metodi che gli impostori utilizzano per eseguire tali truffe, includono email di spam, pubblicità e persino bacheche. Queste frodi possono pubblicizzare diversi posti di lavoro in modo da attirare persone di diversa provenienza.

Ecco un esempio di Work from Home Scam in cui ci siamo imbattuti: 




Offriva un facile lavoro di vendita di prodotti di alcuni store online. Dovevamo vendere questi prodotti come offerte giornaliere e servizi sul nostro sito. L’annuncio forniva anche gli strumenti necessari per la creazione del nostro sito web e vendere questi prodotti. E più prodotti vendevamo, più soldi guadagnavamo. Sembra un lavoro facile e remunerativo non è vero? Anche noi abbiamo pensato così. Ma, quando abbiamo cominciato a registrarci per l'offerta di lavoro, siamo sbarcati su una pagina in cui avremmo dovuto fare una transazione online di 4000 rupie (circa 55€) come quota di iscrizione. È stato a questo punto che ci siamo accorti di un'altra truffa di marketing online.

Il nostro team di malware ha recentemente scoperto che questo tipo di truffe vengono postate anche su social media come Facebook. Ecco uno screenshot. 



Work from Home Scam di solito appaiono sul lato destro o sinistro della pagina di un sito web. Ecco un esempio di un falso annuncio di Google che promette una paga ridicola di 4000 rupie all'ora (circa 55€).

Soluzioni di sicurezza complete come quella di Quick Heal possono tornare utili nel bloccare le email di spam (che di solito trasportano tali annunci pubblicitari). Per quanto riguarda gli annunci che appaiono sui siti web, dovete stare attenti e, soprattutto, aggiornati su tutte queste truffe.

1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina